Vapore acqueo nell industria energetica

Il vapore acqueo è un agente estinguente comunemente usato. È utilizzato solo in appartamenti chiusi con piccole cubature. L'uso del vapore per estinguere in spazi liberi non dà i risultati attesi. Il vapore è un peso piccolo e sano e non raggiunge la corretta concentrazione di estinzione in condizioni di superficie aperta.

Si consiglia di utilizzare il vapore in luoghi il cui volume non superi i 500-520 m3. Dovrebbero quindi essere stanze ermetiche. Eventuali perdite ridurranno l'efficacia della soppressione del vapore.Molto spesso il vapore acqueo viene utilizzato per estinguere gli incendi che possono stare nei locali di essiccazione del legno, nelle discariche di materiali infiammabili, sulle navi, nel pompaggio di prodotti petroliferi, negli appartamenti con caldaie di vulcanizzazione o colonne di rettifica.Il vapore, come materiale estinguente, probabilmente vive praticamente per estinguere incendi di corpi solidi che non reagiscono con l'acqua a condizioni di temperatura costante. Non è determinato e l'uso del vapore per estinguere gli incendi, se i materiali in fiamme, nel risultato del contatto con il vapore saranno distrutti.L'uso del vapore acqueo per estinguere gli incendi diminuisce la concentrazione di ossigeno in uno stato in cui il processo di combustione è pesante. Il vapore evapora i gas infiammabili nella superficie di combustione.Il più efficiente e buono è estinguere gli incendi con vapore saturo, che è diretto ad una pressione da 6 a persino 8 atmosfere.Il vapore come agente estinguente "vapore estinguente" può essere diretto solo nelle stanze attuali, che vengono ricordate per la certezza che non ci sono lavoratori in esse. Dalla concentrazione sull'enorme pressione di estinzione, il vapore potrebbe essere difficile per la salute e persino essere umano.